“Come sarebbe bello danzare lassù” è il desiderio che ha ispirato la concezione di questo progetto di videodanza. Una danzatrice sospende i suoi gesti all’interno della cupola di Superga, come se fluttuasse nell’aria. Composizioni grafiche ampliano il senso di sospensione del corpo immerso nello spazio circolare, evidenziando le relazioni tra movimenti e geometrie architettoniche. La colonna sonora del video, realizzata da Ozmotic, interpreta il rapporto tra architetture del passato, danza contemporanea e tecniche digitali attraverso la fusione tra sonorità elettroniche ed elementi di musica classica e contemporanea.

Video danza, tecniche digitali, sonorità classiche e contemporanee dialogano con la storia nella Basilica di Superga.

Un film prodotto da COORPI
con la co-produzione di micron

Progetto in corso a cura di micron
Regia, grafiche e montaggio compositing: Rajan Craveri
Coreografie e danza: Serena Zanconato
Musica originale: Ozmotic
Fotografia: Alessandro Picot
Immagini della cupola della Basilica di Superga: Mariano Dallago
Costume: Osvaldo Montalbano

Realizzato nell’ambito di CAMPO LARGO 2016
Un progetto di COORPI
in collaborazione con CASA*MARZIANO e EXPERIMENTAL FILM VIRGINIA.
con il sostegno di Compagnia di San Paolo, bando “ORA!Linguaggi contemporanei,produzioni innovative”